JD Vareity 2

Quando si giudicano i comportamenti altrui con il metro dei propri. La politica ai tempi dell'insulto e dell'insinuazione.

immigratiInsinuazioni prive di fondamento usate ogni giorno per descrivere l'amministrazione precedente immaginandola come simile, nello stile e nei comportamenti a quella attuale. Solo chi conosce le proprie mancanze immagina che tutti gli altri si comportino come lui. Il racconto fatto da Flavio Zanonato descrive ben altra realtà e, soprattutto, trasparenza di comportamenti.

"Bitonci insinua che la mia Amministrazione si sia ispirata allo stile del suo compagno di merende Francesco Belsito o al suo nella gestione dell'emergenza immigrati. Per farlo racconta falsità sull'appalto alla cooperativa Il Sestante e sull'attività da questa svolta in 9 anni di collaborazione con il Comune. Il solito giornalista servile invece di documentarsi riporta solo le insinuazioni di Bit.
Come stanno davvero le cose?


Il Sestante comincia a lavorare in via Anelli vincendo una gara indetta dall'amministrazione Destro. Se Bit vuol sapere della gara non fa altro che chiederlo all'allora assessore e ora suo alleato sen. Marco Marin.
(Per curiosità informo che Il Sestante, nel settembre del 2013, ha perso la gara sull'affidamento dei servizi di accoglienza ed integrazione del progetto Rondine, gara indetta dalla mia amministrazione e assegnata sotto l'amministrazione Rossi).
La maggior parte del milione di euro citato da Bit non è stato stanziato dal Comune di Padova, bensì finanziato dal Ministero del Lavoro e soprattutto dal Ministero dell'Interno (Maroni) durante il Governo Berlusconi Bossi Maroni (8 maggio 2008 - 16 novembre 2011).
Eco un dettaglio ricostruito a memoria.
1. Dall'08/2009 al 10/2010 "Oltre il Ghetto di via Anelli", bando promosso nel 2007 ma interamente "pagato" e finanziato durante il Governo Berlusconi-Bossi-Maroni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Ministro Sacconi).
2. Dall'inizio del 2008 alla fine del 2013 il Sestante collabora con il "Progetto Rondine (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati)", finanziato con fondi del Ministero dell'Interno, il Governo è sempre Berlusconi-Bossi-Maroni, con progetto approvato dal Ministero di Maroni;
3. altri profughi (~15) vengono assegnati alla gestione de Il Sestante da Prefettura e Sistema di Protezione Civile sempre nel 2011 durante l'Emergenza Nord Africa, promulgata il 5 aprile 2011 (prorogata il 6 ottobre 2011 fino alla fine del 2012 da Silvio Berlusconi) impostata e gestita dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni.
Bit quindi deve rivolgere ai suoi sodali, alleati e di partito, gli eventuali sospetti e rendere conto dell'infinita quantità di balle diffamatorie che racconta tutti i giorni.
Una per tutte: qualcuno ricorda l'allora segretario della Lega e parlamentare Bitonci accusare me per l'arrivo dei profughi? Bastava, a suo dire, opporsi. Ora la colpa non è sua ma del Governo perché, dice, il Sindaco NON può opporsi."

Flavio Zanonato


Condividi