JD Vareity 2

"Casa del bambino", l'hospice con il cuore

Ivo Rossi, vice sindaco reggente, ha fatto visita ieri pomeriggio all'hospice pediatrico "Casa del bambino" diretto dalla dottoressa Franca Benini. All'interno della struttura che segue il fine vita di circa 600 bambini in tutto il Veneto, Rossi ha incontrato gli operatori della struttura, parlando anche con i familiari di due piccoli pazienti ricoverati. "Si tratta di una struttura diventata modello per la sanità nazionale - spiega Rossi - e che oltre a portare sollievo con le cure palliative ai pazienti, costituisce un punto di riferimento fondamentale per le famiglie.

 Gli operatori mi hanno rappresentato la loro condizione di difficoltà operativa nella struttura e di dialogo talvolta faticoso con i responsabili della sanità regionale. Per quanto possibile il Comune farà la propria parte per rafforzare l'operatività di una struttura che consente di restituire la vita a bambini che diversamente vedrebbero affievolita la loro speranza. Ritengo che solo toccando con mano queste realtà vitali ci si renda conto quanto sia importante accompagnare le famiglie alle prese con il dolore di un figlio, condannato dalla malattia, ma che può trovare in queste strutture una condizione di miglioramento e prolungamento della durata di vita.
Credo che questo tipo di strutture - prosegue Rossi - vadano sostenute con tutta la determinazione possibile, perchè oltre a rendere più efficiente la macchina della sanità, rendono anche più umano, e per quanto possibile, meno traumatico, l'appuntamento con la morte. E questo è un valore, per i piccoli pazienti che hanno la possibilità di vivere a pieno fino agli ultimi giorni e per le loro famiglie, un valore che non può avere prezzo".
Foto: ansa.it


Condividi