Il deterioramento dei rapporti che immiserisce una comunità

UnitaItalia"Padova è una delle pochissime città in cui c'è un solido rapporto collaborativo fra tutte le istituzioni e chi le rappresenta. Un clima di concordia e di amicizia fra le persone che è un patrimonio raro che aiuta a risolvere problemi, come non accade in nessun'altra città in Italia". A riferirlo Prefetti, questori, comandanti dei carabinieri e guardia di finanza e altri responsabili con cui siamo entrati in relazione e con cui abbiamo collaborato proficuamente in questi anni.

Un patrimonio legato alla sensibilità degli uomini che non va mai dato per scontato, che va alimentato giorno dopo giorno. E infatti basta poco perché il clima si deteriori, che università e città diventino corpi estranei, che la Camera di commercio diventi un avversario, che i responsabili delle forze dell'ordine vengano strumentalizzati nel gioco di parte. Insomma, che un patrimonio di fiducia venga cancellato in pochissimo tempo e che la freddezza e la diffidenza prevalgano.

Quando le cerimonie, fino a ieri solenni, diventano occasioni per dividere anziché unire la comunità il futuro che si annuncia, e che ormai si intravvede, rischia di immiserire tutto e tutti. E il danno è già fatto. Così tutto diventa strumentale, funzionale alla rissa permanente. Ha senso? 

e-max.it: your social media marketing partner

Seguimi su Facebook

IN EVIDENZA

Dialogo sopra centri commerciali travest…

Ivo Rossi - avatar Ivo Rossi

Caro Paolo, a leggere il dibattito di questi giorni su stadio e centri commerciali sembra di assistere ad un film già visto molte volte, con attori ringalluzziti che recitano copioni...

Galileo, chi era costui? Nuovo Ospedale …

Ivo Rossi - avatar Ivo Rossi

di Ivo Rossi, Claudio Sinigaglia, Gianni Berno Sulla stucchevole telenovela del nuovo ospedale le parole si sono sprecate e immaginiamo che per il cittadino medio siano diventate un insopportabile rumore...

L’ammaina bandiera della borghesia padov…

Ivo Rossi - avatar Ivo Rossi

I volti imbarazzati e il disagio dei presenti qualche giorno fa alla cerimonia dell’alzabandiera alla caserma Salomone, con sindaco e prefetto che non incrociano nemmeno lo sguardo, restituiscono la misura...

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.